Università della Svizzera italiana

bollino-usi

Summit

Il Summit

The idea

Università della Svizzera italiana launched the MEM Summer Summit in 2018, in collaboration with the Middle East and North Africa (MENA) Division of the Swiss Federal Department of Foreign Affairs that is one of the main partners. The acronym MEM stands for the extended region of the Mediterranean and the Middle East (from Morocco to Iran) and it refers to a complex and heterogenous geopolitical and cultural space that has undergone and is still undergoing profound and rapid changes. The MEM Summer Summit aims to develop new approaches, different narratives, as well as new projects that transcend physical and cultural boundaries between communities on all shores of the MEM region and beyond with the active contribution of the young participants, called young change-makers. Furthermore, the Summit aims to create a safe space for the young change-makers to meet, to exchange experiences, to collaborate and to build a common understanding. And finally, the Summit also serves as a platform to pilot initiatives and proposals at civil society level before bringing them on the formal and political tracks.

 

The structure

The MEM Summer Summit takes place during the summer in Lugano, in a hybrid format, and it is composed of a Seminar and a Forum.

I nostri principali obiettivi sono:

  • offrire uno spazio protetto di dialogo per i giovani change-maker, affinché possano delineare, a partire dal presente, una visione per il loro futuro comune
  • costruire una base comune e uno scambio intergenerazionale tra giovani partecipanti e policy-maker, istituzioni governative e non governative, imprenditori e professori
  • sviluppare nuovi approcci per affrontare i complessi problemi che persistono nella regione
  • offrire un terreno fertile per lo sviluppo di progetti multilaterali e transnazionali
  • avviare reti e collaborazioni tra i diversi attori della regione

Gli Young change-maker

Every year the MEM Summit Summer receives a growing number of applications, testimony of the interest of the youth to be part of the Summit. So far, around 500 young change-makers have been selected and participated in the Summit in presence and online. The ideal candidates are young people, aged from 25 to 35, with diverse educational backgrounds and work experience, and with a proven interest in the region and engagement in civil society, keen to share their ideas, and envision and foster change. The call for applications is released at the beginning of every year. A Selection Committee chooses the candidates through a careful process of evaluation, always mindful of a good balance between countries, professional backgrounds, and gender equality. The network of Swiss Embassies in the MEM region plays a crucial role in identifying the best candidates.

Countries of the young change-makers that participated in the MEM Summer Summit.

Metodologia

The methodology developed and implemented during the last editions has become instrumental today to the success of the Summit itself. The impact of this approach has been such that the MEM Summer Summit has received mandates to implement the methodology during other international initiatives: for example, the Sommet des deux rives (2019), the OSCE Mediterranean Conference in Tirana (2019), and the project Bites of Transfoodma- tion (2020-2022).

In 2019, Università della Svizzera italiana and the Graduate Institute of International and Development Studies received a mandate by the French Minister of Europe and Foreign Affairs to contribute to the organisation of the Forum on “Youth, Education and Mobility” in Valletta (Malta) and “Culture, Media and Tourism” in Montpellier (France). All this was possible thanks to the close association with the host countries, providing observers for the other consultations (Algeria, Malta, Morocco, Italy, Tunisia) in preparation of the Summit that took place in Marseille, on 23-24 June 2019.

The results of the MEM Summit 2019 were presented in a special session during the 2019 OSCE Mediterranean Conference, Tirana (Albania), 24-25 October 2019.

The results of the MEM Summit 2019 were presented in a special session during the 2019 OSCE Mediterranean Conference, Tirana (Albania), 24-25 October 2019.

Organised by the Permanent Representation of Switzerland to FAO, IFAD and WFP, in partnership with Istituto Svizzero, the Swiss Embassy in Rome, Présence Suisse and Universit della Svizzera Italiana, this initiative aims to lay the foundations for a process of change towards more sustainable and resilient Food systems in the future.

The project is supported and funded by the Drosos Foundation. Eight MEM Alumni from Algeria, Egypt, Iraq, Lebanon, Jordan, Syria, Tunisia and Turkey have taken part in this project. It comprises of a series of online workshops, designed to work and reflect on mobilities and new forms of citizenship in the MEM region. The findings of this project are collected and presented in a digital publication that includes narratives and pictures done by members of the team.

THE MEM GOES ON

The MEM goes on

Le attività del MEM Summer Summit vanno oltre il Forum e il seminario. Quest’anno il MEM Summer Summit continua con nuove iniziative per i change-maker e per il pubblico.

Bites of Transfoodmation

Il MEM Summer Summit andrà a Roma per Bites of Transfoodmation. Si tratta di un evento organizzato dalla Rappresentanza Permanente di Svizzera presso la FAO, l’IFAD e il PAM – in partnership con l’Istituto Svizzero, l’Ambasciata svizzera a Roma, Présence Suisse e l’Università della Svizzera Italiana. Ha come obiettivo di essere un punto di partenza per il cambiamento dei sistemi alimentari globali. Federica Frediani e il team del MEM Summer Summit stanno contribuendo a strutturare e organizzare l’evento e saranno presenti a Roma, con un gruppo di MEM Alumni, come facilitatori, speaker e moderatori. Il rettore dell’USI, professor Boas Erez, farà il discorso conclusivo alla Dispute con l’ambasciatrice svizzera a Roma, Rita Adam.

Cultural Narratives – New Horizons

Il progetto Cultural Narratives – New Horizons è un’emanazione dello Stream C del Seminario. Si articola in workshop on-line e nella regione del Medio Oriente Mediterraneo. Un team di Alumni del MEM Summer Summit, diretto da Federica Frediani, sta lavorando e dialogando sui seguenti temi:

  • La mobilità delle persone, idee, culture e merci che trascendo barriere spazio-temporali;
  • Il ruolo della cultura e della creatività nel processo di ricostruzione economico-sociale dopo la pandemia del Coronavirus;
  • Digitalizzazione delle attività culturali.

Luogo

Università della Svizzera italiana, West Campus Lugano

Il MEM Summer Summit si svolge presso l’Università della Svizzera italiana, Campus Ovest Lugano,. Il campus ospita le Facoltà di scienze biomediche, scienze delle comunicazione, scienze economiche e scienze informatiche, oltre alla biblioteca universitaria e gli uffici amministrativi.

Palazzo dei Congressi

Il Forum del MEM Summer Summit Forum si svolge presso il Palazzo dei Congressi. Il centro congressuale è situato in posizione centrale, proprio accanto al Parco Ciani e alla sua villa, nello splendido parco comunale direttamente sulle sponde del lago di Lugano.

Volontari

Bando di selezione dei volontari

I volontari giocano un ruolo importante e cruciale nel creare un’atmosfera positiva e accogliente per i giovani change-maker, gli speaker e gli ospiti mentre aiutano il team a gestire l’evento in modo professionale. I volontari possono essere coinvolti nell’intero Summit, o anche solo nel Seminario o nel Forum.

Requisiti

I candidati devono:

  • avere almeno 18 anni
  • essere iscritti preferibilmente in un’Università svizzera
  • avere un’ottima conoscenza dell’Inglese of (la conoscenza di altre lingue è considerata come titolo preferenziale)
  • preferibilmente avere un grande interesse per le politiche, società e culture della regione del Medio Oriente Mediterraneo
  • essere interessati ai settori della comunicazione, del management di eventi e della comunicazione

Crescita personale e professionale

I volontari possono arricchire il loro curriculum con un’esperienza appassionante, lavorando in un team dinamico e collaborativo di professionisti, farsi un’esperienza diretta dell’organizzazione di un evento internazionale dalla A alla Z, trarre ispirazione per il futuro, e arricchire il proprio bagaglio culturale. Al termine dell’esperienza, verrà rilasciato un certificato di volontariato. Gli studenti che seguono il programma PMP, MEP o MEPIN dell’Università della Svizzera italiana hanno la possibilità di ottenere crediti partecipando al Programma dei volontari. Il programma di volontariato offre opportunità di fare conoscenze e di networking in un’ambiente internazionale con speaker e ospiti di organizzazioni governative e non governative, istituzioni e università prestigiose. I costi di viaggio e alloggio sono a carico dei volontari, mentre riceveranno pasti e bevande durante le ore in cui offrono la loro collaborazione. Riceveranno, inoltre in omaggio la t-shirt ufficiale del MEM Summer Summit.

Torna su